07/01/2019   Nantes (FRA): Gabriel Bordier batte il record dei 5.000m indoor U23 che resisteva da 21 anni






Quando Anthony Gillet (FRA) aveva battuto il record di Francia della categoria U23 nei 5000m marcia indoor (era il gennaio 1998) con un tempo di 19:33.42, Gabriel Bordier era un bambino di quattro mesi. Ci sono voluti 21 anni, l'età di Gabriel, per veder cadere il record indoor di Antony Gillet.

 

Ci era andato molto vicino Gabriel Bordier lo scorso 9.12.2018 a Rennes (FRA) quando fermò il cronometro nel tempo di 19:37.50, ma sulla pista indoor di Nantes (FRA) ha notevolmente accelerato il ritmo e ha fatto letteralmente esplodere il record di Francia U23 portandolo a 19:09.44. 

 

Il ventunenne studente di medicina è allenato da Gilbert Berlin e Gérard Lelièvre, quest’ultimo un nome estremamente noto nella marcia francese degli anni 1980-90.

 

Con questo risultato indoor Bordier avvicina al coperto il suo personal best outdoor (19:03.04) ottenuto a Nantes lo scorso 19.5.2018.

 

Secondo posto per Sebastien Delaunay (FRA) in 21:33.45

Terzo posto per Alexis Robichon (FRA) in 21:47.08

 

 

Di seguito proponiamo ai nostri lettori in confronto fra le progressioni ottenute da Gabriel Bordier nei 5.000m marcia negli anni, sia per quanto concerne le stagioni indoor che per le stagioni outdoor:

 

Indoor

 


SEASON PERFORMANCE PLACE DATE
       
2018/19 19:09.44 Nantes (FRA) 05 JAN 2019
2017/18 20:07.14 Lyon (FRA) 03 FEB 2018
2015/16 21:22.15 Padova (ITA) 27 FEB 2016
2014/15 21:40.26 Mondeville (FRA) 24 JAN 2015
2013/14 22:53.14 Nantes (FRA) 15 FEB 2014

 

 

Outdoor

 

 

SEASON PERFORMANCE PLACE DATE
       
2018 19:03.04 Nantes (FRA) 19 MAY 2018
2017 20:17.66 Cholet (FRA) 18 JUN 2017
2016 20:47.70 Coulaines (FRA) 12 JUN 2016
2015 22:24.42 Challans (FRA) 13 JUN 2015
2014 21:53.87 Valence (FRA) 20 JUL 2014

 

 

 

(foto di copertina di Bruno Lebeau per Ouest-France)

 

 

 

Tutti i risultati (compresi quelli delle donne) nella sezione Risultati o scaricabili direttamente da questo link: clicca qui

 

 

 



Condividi su facebook