20/03/2019   Dudince (SVK): sabato la 38° edizione della 50km






Sabato 23 marzo 2019 ritorna a far parlare di marcia l’edizione 2019 della Dudinská päťdesiatka una delle poche 50km classiche internazionali rimaste in vita, ed una prova che ogni anno riserva spunti di interesse per i marciatori e per il pubblico presente.

Chi scrive è un appassionato di questa gara, ma ancor più della splendida organizzazione della città termale ad una 50ina di chilometri dall’Ungheria.

 

Dudince insomma è uno di quelli che, usando il linguaggio di questi giorni, viene considerato dagli addetti ai lavori un “porto sicuro” nel quale coloro che vi approdano hanno la tranquillità di trovare un’organizzazione perfetta e, spesso anche delle belle giornate.

Anche sabato le previsioni del tempo mutevole di questo inizio primavera sono positive per gli atleti: sole con qualche lieve velatura ed una temperatura che va dagli iniziali 7° ad una massima di 18°.

Insomma tutto sembra favorire una bellissima giornata di marcia, come del resto anche il numero degli atleti iscritti..

 

 

50km uomini

 

Gli iscritti sono 45

 

Tra essi spicca il nome di Andres Chocho (ECU) che si presenta con il tempo di accredito di 3:42:57 (unico partecipante con un accredito inferiore a 3:40:00) che risale però al marzo 2016. Nelle ultime due stagioni Chocho ha ottenuto il seguenti season best:

- 2017: 3:47:37 a Monterrey

- 2018: 3:50:27 a Monterrey

I principali avversari saranno:

- Haward Haukenes (NOR) che proprio a Dudince nel 2017 ha stabilito il personal best di 3:43:40. Nella passata stagione il norvegese non è riuscito a far meglio di 3:48:35 con il quarto posto ottenuto a Berlino

- Mate Helebrand (HUN) iscritto con il personal best di 3:43:56 ottenuto con il sesto posto di Londra 2017 mentre nel 2018 ai Campionati Europei di Berlino non aveva terminato la gara

- Veli-Matti Partanen (FIN) iscritto con il personal best di 3:44:43 ottenuto con il secondo posto dietro a Matej Toth (SVK) proprio qui a Dudince nella bellissima gara dello scorso anno.

 

Seguono poi altri tre atleti con dei tempo di partecipazione superiori ai 3:46:00 (Rafal Fedaczynski, POL - Aleksi Oyala, FIN - Jarkko Kinnunen, FIN).

Due gli italiani iscritti: Teodorico Caporaso (3:48:49) e Gregorio Angelini (4:01:17). 

 

 

50km donne

 

Anche la gara femminile presenta un numero interessante di atlete iscritte: 19. Speriamo di vederle tutte alla partenza.

 

Sono due i nome di spicco con un tempo di iscrizione inferiore alle ore 4:30:00.

- Maria Czakova (SWK) che lo scorso anno proprio qui a Dudince fece una bellissima gara ottenendo il personal best di 4:14:45 che rappresentò a fine 2018 la nona prestazione mondiale sulla distanza. La slovacca poi a Berlino ai Campionati Europei ottenne il sesto poso in 4:24:59

- Ainhoa Pinedo Gonzalez (ESP) iscritta con il personal best di 4:18:58 (ottenuto a Burjassot, ESP il 25.2.2018). La spagnola può ormai essere considerata una veterana della 50km avendo già gareggiato ben quattro volte su questa distanza:

- 2018: il 25.2 a Burjassot (ESP) in 4:18:56 

- 2018: il 5.5 a Taicang (CHN) in 4:30:02

- 2018: il 7.8 a Berlino (GER) in 4:27:03

- 2019: il 10.2 a El Vendrell (ESO) dove non ha portato a termine la gara

 

 

20km uomini

 

Gli iscritti sono 14.

 

Il podio dovrebbe essere una questione a quattro tra:

- Jesus Tadeo Vega Ortiz (MEX) iscritto con un personal best di 1:19:20 risalente però al 2016 mentre nelle ultime due stagioni ha ottenuto i seguenti season best:

- 2017: 1:23:10 a Londra

- 2018: 1:34:30 a Monterrey

- Stefano Chiesa (ITA) iscritto con un personal best di 1:21:46 ottenuto lo scorso anno a Lugano mentre domenica scorsa, sempre a Lugano con il suo quarto posto ha ottenuto il tempo di 1:23:47

- José Luis Doctor Morales (MEX) che vanta un personal best di 1:21:55 ottenuto a La Coruna nel 2017 e che nella scorsa stagione a Rio Maior, POR (5° posto) aveva fermato il cronometro in 1:22:34

- Noel Ali Chama Almazan (MEX) con un personal best di 1:21:55 ottenuto a La Coruna nel 2018 

 

 

20km donne

 

Le iscritte sono 15

 

Leader indiscussa è Anezka Drahotova (CZE) anche lei come Stefano Chiesa (ITA) reduce dalla prova di domenica a Lugano conclusa in 1:34:27, mentre vanta un personal best di 1:26:53 risalente al 2015 e ottenuto in Coppa Europa a Murcia.

Le avversarie più importanti sono:

- Zivile Vaiciukeviciute (LTU) che vanta un personal best di 1:28:07 ottenuto a Berlino nel 2018

- Sandra Viviana Galvis (COL) iscritta con il personal best di 1:30:00 ottenuto a Podebrady nel 2017, , mentre lo scorso anno aveva fatto registrare un season best di 1:33:11 (a Taicang)

- Monika Vaiciukeviciute (LTU) che vanta un personal best di 1:32:39 ottenuto a Podebrady nel 2017, mentre lo scorso anno aveva fatto registrare un season best di 1:35:35 (a Taicang)

 

 

 

 

La lista degli iscritti di tutte le categorie: clicca qui

 

 

 



Condividi su facebook