23/04/2019   Lazaro Cardenas (MEX): Nella 50km vittorie di Isaac Palma (MEX) e Evelyn Inga (PER)






Anche domenica mattina, come nelle gare di sabato le condizioni climatiche di Lazaro Cardenas (MEX) non erano quelle ideali per una 50km di marcia con la temperatura e l'umidità elevate. Comunque allora di inizio (7:50) alla partenza si sono presentati 27 uomini e 16 donne.

 

50km uomini

 

Erano presenti i campioni delle ultime tre edizioni: 

- Claudio Villanueva (ECU) che aveva vinto l'edizione del 2017, 

- Horacio Nava (MEX) che aveva vinto l'edizione del 2015;

- e Omar Zepeda (MEX) che aveva vinto l'edizione del 2013.

 

Ma il vincitore non è venuto da quel gruppo di élite. 

Nonostante abbia dovuto rallentare negli ultimi giri per qualche problema fisico, è stato il messicano Isaac Palma a fare sua facilmente la gara con il tempo di 3:49:39 che rappresenta il nuovo personal best (il suo precedente personal best di 3:57:32 era stato ottenuto a Dudince nel 2017). 

Il colombiano Jorge Armando Ruiz ha conquistato il secondo posto nelle fasi finali della gara, con il tempo di 3:56:07.

Dietro a lui (+ 0:32) il messicano Horació Nava che ha chiuso al terzo posto in 3:56:39.

 

Solamente ancora un atleta sotto il tempo di 4:00:00: José Leyver Ojeda Blas che termina in 3:58:14

 

 

 

 

50km donne

 

Ci si aspettava che l'Ecuador occupasse un posto di primo piano nei 50 km femminili, con Johanna Ordoñez e Magaly Bonilla, rispettivamente sesta e undicesima ai Campionati mondiali del 2018, ma la gara ha riservato una sorpresa per la vittoria.

 

E' stata Evelyn Inga (PER) appena ventunenne (aveva festeggiato il compleanno il 16.4.2019) ed alla sua prima 50km a trionfare sulle due più favorite marciatrici con il tempo di  4:22:57. 

Recentemente l'atleta aveva gareggiato il 10.3.2019 in altura ad Arequipa (PER) sulla 35km come test ed aveva vinto in 2:59:33.

Questo tempo la pone attualmente in quindicesima posizione della graduatoria stagionale mondiale della 50km, ma in testa a quella della Consudatle. Se consideriamo invece anche l'area del NACAC la giovane peruviana si colloca in seconda posizione dietro a Mirna Sucely Ortiz Flores (GUA) che il 24.2.2019 aveva ottenuto a Guatemala City un ottimo 4:13:56. 

 

Secondo posto per  Johana Ordonez (ECU) in 4:24:49

Terzo posto per Magaly Bonilla (ECU) in 4:33:52 che hanno doveuto accontentarsi delle medaglie minori. 

Quarta posizione Viviane Santana Lyra (BRA) in 4:34:55 e quinta posizione Joci Caballero (PER) in 4:35:35 che hanno mostrato uno standard femminile in rapido miglioramento. 

 

Attualmente nella graduatoria mondiale femminile del 2019 ben 18 atlete sono sotto il tempo di 4:30:00 delle quali:

- nove atlete della Cina

- una atleta della Spagna

- una atleta dell'Australia

- una atleta del Guatemala

- una atleta della Slovacchia

- una atleta del Giappone

- una atleta della Croazia

- una atleta del Perù

- una atleta dell'Ecuador

- una atleta dell'Italia

 

Per gli amanti della 50km al femminile oltre al record mondiale di Liu Hong (3:59:15) deve far piacere vedere in questa graduatoria un'atleta non molto nota al pubblico internazionale che arriva da un paese, la Croazia, le cui tradizioni non sono quelle dei paesi più blasonati. Parliamo di Ivana Renic non ancora 23enne (è nata il 21.8.1996) che con la sua performance si colloca al terzo posto nella graduatoria European stagionale del 2019.

 

 

 

 

 

Una breve cronaca con i tempi parziali

 

 

50km uomini

 

- 10km percorsi in 45:55 (23:09 + 22:46): guida la gara Isaac Palma (MEX), dietro a lui Claudio Paulino Villanueva (ECU) e Horacio Nava (ECU) in 46:18

 

- 20km percorsi in 1:31:24 (secondi 10km in 45:29): in testa alla gara sempre Isaac Palma (MEX), dietro a lui sempre Claudio Paulino Villanueva (ECU) e Horacio Nava (ECU) in 1:32:18

 

- 30km percorsi in 2:16:52 (terzi 10km in 45:28): in testa alla gara sempre Isaac Palma (MEX) che continua con il suo passo, dietro a lui sempre Claudio Paulino Villanueva (ECU) e Horacio Nava (ECU) in 2:18:39 che però sono stati raggiunti da Jesus Tadeo Vega Ortiz (MEX) e José Leyver Ojeda Blas (MEX)

 

- 40km percorsi da Isaac Palma (MEX) sempre in testa alla gara in 3:02:17 (quarti 10km in 45:25). Dietro a lui passa in seconda posizione Pedro Daniel Gomez (MEX) in 3:05:54 mentre in terza posizione resta solo Horacio Nava (ECU) in 3:06:10. Quarto è José Leyver Ojeda Blas (MEX) in 3:07:06. Sia Claudio Paulino Villanueva (ECU), che Jesus Tadeo Vega Ortiz (MEX) hanno perso terreno. Si sta invece avvicinando alla testa Jorge Armando Luis Fajardo (COL) che con un parziale di 47:10 nei quarti 10km passa in quinta posizione in 3:08:06

 

- ultimi 10km: rallenta l'andatura Isaac Palma (MEX) (quinti 10km in 47:22), ma riesce comunque a vincere in tranquillità in 3:49:39.

La sorpresa è Jorge Armando Luis Fajardo (COL) che con un parziale di 48:01 nei quarti 10km scavalca tutti gli altri atleti davanti a lui e va a cogliere l'argento in 3:56:07.

Horacio Nava che ai 45km era ancora in seconda posizione con un vantaggio di 0:53 su Jorge Armando Luis Fajardo (COL) deve accontentarsi del bronzo.

 

 

50km donne

 

- 10km percorsi in 52:33 (27:11 + 25:22): guida la gara Evelyn Inga (MEX), dietro a lei Johanna Ordonez (ECU) e Magaly Bonilla (ECU) in 55:03

 

- 20km percorsi in 1:48:07 (secondi 10km in 52:34): in testa alla gara sempre Evelyn Inga (MEX), dietro dietro a lei sempre Johanna Ordonez (ECU) e Magaly Bonilla (ECU) in 1:49:13

 

- 30km: in testa alla gara Evelyn Inga (MEX) in 2:38:57, seguita da Yoci Caballero (PER) in 2:40:42,  Nair da Rosa (BRA) in 2:41:09, Johanna Ordonez (ECU) in 2:41:46 e Magaly Bonilla (ECU) in 2:41:56

 

- 40km: Evelyn Inga (MEX) in 3:34:08, seguita da Johanna Ordonez (ECU) in 3:32:53 e Magaly Bonilla (ECU) in 3:33:57

 

- ultimi 10km: Evelyn Inga (MEX) copre gli ultime 10km in 48:49 e vince in 4:22:57.

Johanna Ordonez (ECU) è seconda in 4:24:49, mentre Magaly Bonilla (ECU) ottiene il bronzo in 4:33:52

 

 

 

 

I risultati completi della 50km nella sezione Risultati o scaricabili direttamente da questo link: clicca qui

 

 

 

 
 
 
 


Condividi su facebook