24/04/2019   Mizuno Award a Fumio Imamura (JPN)






La Mizuno Sport Foundation assieme alla Japan Sport Association ed al Japan Olympic Committee hanno onorato il grande seminatore della marcia in Giappone.

 

Ieri 23 aprile in una solenne cerimonia a Tokyo, Fumio Imamura è stato premiato per il suo contributo alla diffusione e sviluppo della marcia nel paese del Sol Levante con la vittoria del bronzo a Rio de Janeiro, ma anche con i successi nei Campionati del Mondo sia individuali che a squadre.

 

Fumio Imamura è sempre stato con il sorriso sulle labbra anche quando stava trascorrendo dei momenti nei quali i successi sportivi tardavano ad arrivare. Ma lui era fiducioso che il suo lavoro prima o poi avrebbe pagato.

E così è stato.

Se oggi il Giappone è diventata quella corazzata a livello della marcia maschile capace a volte di oscurare i successi della Cina lo si deve in particolare a lui.

 

Gli insegnamenti ricevuti nei tempi passati da Jerzy Hausleber prima e da Sandro Damilano poi sono stati messi in pratica con umiltà ed ha fatto tesoro delle esperienza ottenute in una vita spesa per la marcia in paesi di solida storia come Messico e Italia.

 

Chi scrive vanta una personale amicizia con lui, un’amicizia di quelle solide e fondate sul rispetto reciproco: un solo momento di scontro che ci permettiamo di ricordare con un aneddoto e risalente nel lontano ottobre 2005 quando in una cena a Carrù in Piemonte, Italia ci trovammo in disaccordo sulla qualità della carne. In sostanza lui propendeva per la Kobe Beef, mentre chi scrive apprezzava le 13 portate del “bollito di bue grasso di Carrù”.

 

Grazie, amico, per quello che hai fatto per la marcia non solo del tuo Paese, della quale puoi esserne fiero, ma anche a livello mondiale.

 

Speriamo di incontrarci presto.

 

 

 

La news (in Giapponese) su Headlines Yahoo Japan: clicca qui

 

 

 

 

 

 

Koji Hoga Miura, Fumio Imamura, Shigeyuki Shimizu un team di successo

 



Condividi su facebook