22/05/2019   Anteprima La Coruna






Il Presidente della Federacion Galega de Atletismo, Isidoro Hornillos e l’ideatore della prova di marcia Cantones de La Coruna, Sergio Vasques probabilmente quest’anno non crederanno ai loro occhi, ma il “parterre de roi” disegnato dalla loro collaboratrice Dolores Rojas e presente nella prima lista provvisoria degli iscritti ha qualcosa di incredibile.

 

 

 

Cominciamo ad analizzare quello che potrebbe offrire la 20km degli uomini.

 

In terra di Galizia c’è sempre stato un numero di partecipanti di elevatissimo livello, ma quest’anno La Coruna può veramente essere considerata il Campionato del Mondo virtuale del mese di giugno 2019.

Con Perseus Karlstrom (SWE) vincitore domenica dell’edizione 2019 di Coppa Europa ad Alytus, con la presenza di Vasiliy Mizinov (ANA), Diego Garcia Carrera (ESP), Tom Bosworth (GBR), e Massimo Stano (ITA), se ci fosse anche la presenza di Alvaro Martin (ESP) e Miguel Angel Lopez (ESP) avremmo assistito al rivincita della coppa stessa con la presenza dei primi sette atleti attivati.

Comunque sia, al momento, vederne in cinque allo start la dice lunga sulla volontà dei portacolori europei a far bene in previsione di Doha. 

 

Dalla Cina e dal Giappone, paesi sempre presenti sotto la Torre del Hercules, sono presenti due squadre numericamente impressionanti per il valore espresso:

 

Cina: quattro atleti della squadra principale con i primi due del recente IAAF Challenge di Taicang, Wang Kaihua (1:19:01) e Cai Zelin (1:19:36) e il giovanissimo Zhang Jun (1:20:17). Ma oltre a questi anche altri delle squadre provinciali tra in quali Yin Jiaxing (1:20:41) terzo al IAAF Challenge di Taicang.

 

Giappone:  ben dodici gli atleti iscritti. Toshikazu Yamanishi (1:17:15), Tomohiro Noda (1:19:00), Hirooki Arai (1:19:00), Eiki Takahashi (1:18:00), Daisuke Matsunaga (1:17:46), Isamu Fujisawa (1:17:52), Kai Kobayashi (1:21.29) e Satoshi Maruo (1:22:27) sono i principali attori di questa spedizione.

 

Altri nomi eccellenti: Dane Bird-Smith (1:19:34), Andres Chocho (1:22:24), Caio Bonfim (1:20:37) e Dzmitry Dziubin (secondo domenica dietro a Yohann Diniz ad Alytus nella 50km), Christopher Linke (GER).

Ci fermiamo qui. Al momento 123 iscritti.

 

 

 

 

E veniamo ora all’offerta della 20km donne

 

Subito due nomi non da poco Qieyang Shenijie (1:25:37) e Liu Hong che nel 2019 dopo due anni di sosta ha deciso il ritorno alle gare nell’ottica 50km. Liu Hong ha faticato per ottenere la selezione per Doha nella 20km arrivando terza al IAAF Challenge di Taicang, ma il suo highlight della prima parte del 2019 è stato il nuovo record mondiale sulla 50km e prima donna a scendere sotto 4:00:00.

Altri cinesi presenti in Galizia saranno Yang Jiayu, Campionessa del Mondo a Londra 2017, Wang Yingliu, Liang Rui, Lu Xiuzhi, Li Macuo, Duan Dandan e la giovanissima Ma Zhenxia.

Alcune che parteciperanno a Doha alla 50km vengono per finalizzare una buona 20km.

 

Rivincita anche per le prime cinque di Alytus in Coppa Europa: Zivile Vaiciukeviciute, Laura Garcia-Caro, Raquel Gonzalez, Inna Kashina e Ana Cabecinha.

Ad esse avranno occasione di dimostrare di quale pasta sono fatte Antonella Palmisano che ad Alythus non ha certamente avuto una giornata di gloria e Valentina Trapletti che era appena rientrata alle gare nella 20km.

 

Per la prima volta anche una giapponese, Kumiko Okada (1:28:26), tra le outsiders delle donne assieme a Erica Rocha de Sena (1:29:22).

Di cinque atlete la rappresentanza del Guatemala capitanata da Mirna Sucely Ortiz (1:31:38)

Al momento 80 le atlete iscritte.

 

 

Ma oggi vogliamo dedicare ai nostri lettori quello che La Coruna offre non solo nei giorni dei Cantones.
Chi scrive è un innamorato della Galizia e di La Coruna in particolare.
Queste foto rubate ad un amico ci dicono tutto il bello nella citta.
Ci vediamo a breve cari amici.

 

 

 

 

(Foto di Jorge Blanco, misuratore ufficiale dei Cantones, e innamorato della sua città)

 

 

 

La storia dei medagliati a La Coruna: clicca qui

 

 

 

La lista degli iscritti aggiornata: clicca qui

 

 

 

 

 



Condividi su facebook