03/06/2019   E' deceduto Ken Mattews (GBR) campione olimpico della 20km a Tokyo






Il seguente necrologio è stato scritto da Dave Ainsworth (GBR)

 
 
Ci dispiace annunciare che l'ultima medaglia d'oro vivente della GB dei Giochi Olimpici (1964 Tokyo Walk di 20 chilometri) è deceduta. È accaduto domenica sera (2 giugno) a Wrexham, dove Ken era ricoverato in ospedale. Ken era già in una casa di cura prima di entrare in ospedale, soffrendo di liquido nei polmoni, tra le altre cose.
 
Ken Mattews, ottuagenario, ai suoi tempi era stato campione olimpico, campione europeo, molte volte campione nazionale e anche molte volte campione delle midlands e sostenitore regolare dei campionati della contea e degli eventi open in tutta la contea.
 
A Tokyo il suo margine di vincita è ancora un record nel nella 20km di marcia. Mentre si avvicinava al traguardo, il 2° atleta - Dietner Lindner della Germania stava entrando nello stadio. Questa pista di Tokyo è stata l'ultima volta che l'atletica delle Olimpiadi si è svolta su una pista di cemento! Il 2° classificato fu un Tedesco - nonostante la divisione dopo la seconda guerra mondiale, la Germania dell'Est e dell'Ovest si unirono per formare una squadra olimpica congiunta nello sport. Quando la Guerra Fredda ebbe inizio, inviò squadre separate dal 1968 (Messico) in poi fino a quando il Muro di Berlino non cadde. Ken aveva terminato la 20km in 1.29.34.0 e Lindner 1.31.13.2 (entrambi nel precedente miglior tempo olimpico).
 
Nel 1964 GB produsse un "Quartetto d'oro" di atletica di Anneter, corridore di 800 metri, il marciatore 20Km Ken Matthews e i saltatori lunghi Mary Rand e Lynn Davies. Nella lista dei Queen's Honours dopo questi giochi, 3 sono stati premiati con un MBE e uno (Ken Matthews) non aveva ottenuto nulla! Ci sono voluti parecchi anni, fino al 1977, quando una campagna pubblica per onorare il "forgotten" attirò l'attenzione nazionale - e Ken potè finalmente "fare una passeggiata al Palazzo" per ottenere il suo MBE, 13 anni dopo gli altri tre !
 
La moglie di Ken Sheila, che raggiunse la fama a Tokyo rompendo i controlli di sicurezza per correre in pista e congratularsi con Ken dopo aver superato la linea di arrivo, è morta alcuni anni fa. L'unico della famiglia di Ken vivente è suo figlio Ian.
 
Nella sua carriera di atleta Ken aveva gareggiato per le Midlands ed era stato membro fedele del Royal Sutton Coldfield Walking Club (un club ormai defunto).
 
Nell'anno olimpico di Londra del 2012 Ken Matthews è stato presidente dell'Associazione UK della Marcia.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Condividi su facebook