21/08/2019   Sergey Bakulin (RUS): sospeso per 8 anni per irregolarità nel passaporto biologico






Otto anni. A far data dal 3.4.2019 fino al 2.4.2027.

 

Questa è la durata della sospensione imposta mercoledi 14.8.2019 dall'Unità di Integrità della IAAF  a Sergey Bakulin.

Ancora una volta la squalifica avviene per irregolarità nel suo passaporto biologico. 

La sanzione avrà termine nell'aprile del 2027 quando l'atleta russo di 32 anni (nato il 13.11.1986) avrà quasi 41 anni.

Di fatto significa avrebbe sicuramente posto fine alla sua carriera.

 

Sergey Bakulin era già stato sospeso per anomalie nel suo passaporto biologico dalla Federazione Russa nel gennaio 2015, una sanzione rimodellata nel 2016 dalla Court of Arbitration for Sport (CAS) che gli aveva fatto perdere il titolo mondiale vinto nel 2011 e il suo 6° posto Giochi Olimpici di Londra nel 2012, entrambe le volte nella 50km marcia su strada.

 

Ritornato nuovamente alla competizioni nel 2016, Sergey Bakulin ha potuto gareggiare solamente nelle gare nazionali, vista la sospensione della Federazione Russa da parte della Federazione Internazionale (IAAF) da novembre 2015 a seguito del vasto scandalo sul doping.

 

Nel 2017 e 2018, ultimi anni di attività, aveva ottenuto i seguenti risultati:

 

Campionati Invernali di Marcia Russi a Sochi (RUS):

- 18.2.2017: 20km in 1:18:51

- 19.2.2018: 35km in 2:24:53

 

Campionati Estivi di Marcia Russi a Cheboksary (RUS)

- 10.6.2017: 20km in 1:20:38

- 9.6.2018: 50km in 3:42:20

 

Come sanzione accessoria sonop stati cancellqa ti i risultati ottenuti dal 20.5.2018 al 3.4.2019, e quindi anche il risultato di Cheboksary 2019 (3:42:20) è stato annullato.

 

Il marciatore russo può ancora fare appello alla sospensione presso il CAS.

 

A tale riguardo ecco la dichiarazione  dell'atleta all'agenzia Russa TASS:

 

"Ho un forte desiderio di ricorso contro questa decisione presso il Tribunale di Arbitrato per lo sport, ma tutto è una questione di soldi in questo momento". "Non potrò presentare ricorso se non riesco a trovare la somma finanziaria necessaria nel periodo del breve termine."

"Posso dire con certezza, che, al  momento, non sono in grado di permettersi la somma finanziaria, ma la speranza è l'uiltima a morite e ho ancora 21 giorni di tempo per presentare il ricorso," ha detto. Ho bisogno di consultarsi con gli esperti perché c'è ancora incertezza e confusione nelle testimonianze."

 

"Sono completamente in disaccordo con questa decisione", ha continuato Bakulin. "Un esperto indipendente, che ha lavorato nel ciclismo, non ha rilevato nulla di straordinario nei risultati, mentre l'accusa ha basato le sue accuse sui risultati dei giocatori di calcio".

"Tuttavia, gli sport del calcio e della marcia sono completamente diversi", ha affermato Bakulin. "Inoltre, vale la pena ricordare che in quel momento ci eravamo allenati in alta montagna, a circa 2.500 metri sopra il livello del mare."

 



Condividi su facebook