26/08/2019   Stoccolma (SWE): Karlstrom vince i Finnkampen 2019 con un tempo di rilievo mondiale (38:03.95)






 

Per avere un idea di quello che significhi in Finladia e Svezia la  parola Finnkampen forse basterebbe guardare attentamente la foto di copertina. 

Pensiamo che a livello di atletica leggera l’incontro annuale fra Finlandia e Svezia che si svolge a cadenza alternata nei due Paesi, è di importante inferiore solamente ai Giochi Olimpici, Campionati Mondiali e Campionati Europei.

Da più di 90 anni il loro motto è: “la lotta più dura che mai”.

 

10.000m tmarcia su pista uomini

 

Due anni fa a Stoccolma, Perseus Karlstrom ha battuto il record svedese di 10.000 metri con il tempo di 38:57.45. L'anno scorso a Tampere, Perseus ha avuto un meraviglioso duello contro Veli-Matti Partanen e ha migliorato il record svedese a 38:39.28. Quest'anno, Perseus Karlstrom è arrivato direttamente dal suo campo di allenamento in alta quota di St. Moritz e ha migliorato ancora una volta, vincendo con un nuovo record di 38:03.95.
 
Stoccolma ha offerto un bella varietà di tempo con sole, venti deboli e 25 gradi di temperatura.
 
Sin dall'inizio, Perseus è balzato in testa alla gara e si è assestato su un tempo di circa 3:50 min/km. Dopo aver superato la metà gara in 19:05, ha registrato nella seconda parte  un tempo di 18:59, con un km finale di 3:43. Il suo tempo finale di 38.03.95 è stato un grande miglioramento del suo record svedese di 38:39.28 e del record nordico di Erik Tysse di 38:32.0 (2008). Il tempo è appena undici secondi dal record mondiale (Javier Francisco Fernandez, 37.53.09 del 2008) e il sesto più veloce di tutti i tempi. Ora è di nuovo a St. Moritz continuare la messa a punto prima di Doha. Questa è stata per Perseus Karlstrom la settima vittoria consecutiva di Finnkampen.
 
Il finlandese Aleksi Ojala che è stato per quasi tutta la gara al secondo posto, è stato superato da Ato Ibanez che, nel suo 16° Finnkampen, ha conquistato un secondo posto sicuro con 41:16.01 (miglior personale: 40:24.99, 2018). Ojala è arrivato terzo a 43: 01.32, davanti a Joni Hava con 44:18.41 e Jaakko Määttänen con 44:40.81.
 
La Svezia ha vinto l'incontro maschile con il punteggio di 13-9.
 
 
 

 

 

La nuova graduatoria mondiale stagionale dei 10.000m marcia su pista aggiornata:

 

  MARK COMPETITOR DOB NAT VENUE DATE
38:03.95 Perseus KARLSTRÖM 02 MAY 1990 SWESWE Stockholm (SWE) 24 AUG 2019
38:28.05 Massimo STANO 27 FEB 1992 ITAITA Roma (ITA) 28 APR 2019
38:30.61 Dane Alex BIRD-SMITH 15 JUL 1992 AUSAUS Sydney (AUS) 05 APR 2019
38:54.20 Evan DUNFEE 28 SEP 1990 CANCAN Kamloops (CAN) 07 JUL 2019
38:57.94 Christopher LINKE 24 OCT 1988 GERGER Beeskow (GER) 17 AUG 2019
39:00.79 Francesco FORTUNATO 13 DEC 1994 ITAITA Firenze (ITA) 15 JUN 2019
39:18.03 Koki IKEDA 03 MAY 1998 JPNJPN Sagamihara (JPN) 25 MAY 2019
39:31.96 Salih KORKMAZ 14 APR 1997 TURTUR Bursa (TUR) 04 AUG 2019
39:34.40 Álvaro MARTÍN 18 JUN 1994 ESPESP Castellón (ESP) 04 MAY 2019
10  39:37.10 Diego GARCÍA CARRERA 19 JAN 1996 ESPESP Castellón (ESP) 04 MAY 2019

 

 

 

 

5.000m marcia su pista donne

 

Se la vittoria nella marcia maschile è andata in Svezia, la Finlandia ha dominato la marcia femminile, con Elisa Neuvonen (22:58.28), Hele Haapaniemi (23:02.55) ed Enni Nurmi (24:36.04) occupando i primi 3 posti.
 
La Finlandia ha vinto l'incontro femminile con il punteggio di 16-5.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Condividi su facebook