16/10/2019   IOC annuncia un piano per spostare le prove della maratona e della marcia a Sapporo (JPN)






Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha annunciato oggi che sta pianificando di spostare la maratona olimpica e le gare di marcia a Sapporo, la città ospitante dei Giochi Olimpici Invernali del 1972. Il trasferimento a Hokkaido, la prefettura più settentrionale del Giappone, significherà temperature significativamente più basse per gli atleti durante le Olimpiadi. A Sapporo, le temperature durante il periodo dei Giochi sono più fredde di 5-6 gradi durante il giorno rispetto a Tokyo, che è più di 800 chilometri più a sud.

 

Il piano fa parte di una vasta gamma di misure già adottate da Tokyo 2020 in consultazione con il CIO e le Federazioni internazionali per mitigare gli effetti delle temperature che potrebbero verificarsi la prossima estate. Il CIO ha informato World Athletics delle modifiche proposte.

 

Quest'ultima iniziativa del CIO e di Tokyo 2020 si aggiunge alle altre contromisure di calore che sono già pianificate e implementate sulle raccomandazioni del gruppo di lavoro di esperti sugli impatti climatici avversi della Commissione medica e scientifica del CIO (il gruppo di lavoro del CIO).

Esse sono:

 

- Atletica leggera: gare sulle lunghe distanze programmate nelle sessioni di atletica serale e non nelle sessioni mattutine.

 

- Rugby: tutte le partite mattutine sono programmate per finire entro le 12:00

 

- Ciclismo: orario di inizio della mountain bike ritardato alle 15:00

 

Il gruppo di lavoro del CIO ha identificato la maratona e le prove di marcia come gli eventi che avrebbero causato particolare stress termico agli atleti.

 

Per quanto riguarda altri eventi e concorsi, il gruppo di lavoro del COI ha concluso in precedenza che i tempi di tali eventi dovrebbero essere tenuti sotto controllo e potrebbe non essere necessario modificarli in questo momento, supponendo che le misure di prevenzione, mitigazione e trattamento raccomandate per ciascun evento e gruppo (atleti, forza lavoro, funzionari e spettatori) siano sufficienti o possasno essere implementate.

 

L'attuazione dell'iniziativa per spostare la maratona e le passeggiate in gara sarà discussa con tutte le parti interessate, in particolare la città ospitante Tokyo, insieme a World Athletics, i National Olympic Committees (NOCs), Olympic Broadcasting Services (OBS) e il Trasmissione di diritti (RHB). La Commissione di coordinamento del CIO per Tokyo 2020, presieduta dal membro del CIO John Coates, ha dedicato una sessione speciale nella sua riunione dal 30 ottobre al 1 novembre a Tokyo per contrastare le contromisure.

 

Durante l'incontro, la Commissione di coordinamento avrà anche l'opportunità di discutere l'indagine di Tokyo 2020 delle Federazioni internazionali e il loro parere in merito alle contromisure di calore. Come parte del suo approccio centrato sull'atleta, il Comitato Organizzatore ha contattato ciascuna Federazione Internazionale con un questionario sulla contromisura del calore in aggiunta alle molte misure già adottate.

 


Condividi su facebook