23/10/2019   Taihu (CHN) - Perseus Karlstrom e Erica De Sena sono i vincitori di Around Taihu 2019






(dal sito web della IAAF)
 
Lo svedese Perseus Karlstrom ha confermato il suo status di dominatore della gara maschile con tre vittorie consecutive alla gara internazionale di Taihu mentre la brasiliana Erica de Sena ha conquistato il titolo individuale femminile nell'ultima tappa della sfida di quest'anno che si è conclusa in  la città cinese di Suzhou martedì (22).
 
Il medaglista mondiale di bronzo Karlstrom, che è arrivato quinto l'anno scorso nella tre giorni, ha ottenuto un tempo combinato di 3:01:41 per concludere la sua convincente vittoria, 2:20 davanti al secondo classificato Manuel Esteban Soto della Colombia.  L’australiano Rhydian Cowley è arrivato terzo in 3:05:56.
 
Nella competizione del primo giorno, una gara di 20 km organizzata nella località turistica del lago Taihu, Karlstrom ha ottenuto sulla 20km il tempo di 1:22:43 terminando primo, con un vantaggio di 28 secondi.  La striscia vincente di Karlstrom è proseguita lunedì quando ha segnato 50:30 per vincere la gara di 12 km nella città nuova di Taihu per estendere il suo vantaggio a 1:28, e lo svedese in buona forma ha vinto anche la gara di 12 km nella città di Mudu in 48:28  martedì. È la prima volta che ciò accade.



Sebbene Karlstrom abbia conquistato il titolo di squadra nel 2017 e nel 2018, questa è stata la prima vittoria individuale individuale del 29enne a questa competizione, che è stata lanciata nel 2013 e aggiunta al calendario IAAF Race Walking Challenge dell'anno scorso.
 
Grazie alla sua vittoria di 20 km a Suzhou, Karlstrom ha superato il nuovo campione del mondo di 20 km del Giappone, Toshikazu Yamanishi, che questa volta non ha gareggiato, per finire in cima alla classifica Race Walking Challenge.
 
Karlstrom è stato anche vincitore nel concorso a squadre, conquistando il suo terzo titolo consecutivo.  Ha collaborato con suo fratello Ato Ibanez, Jhon Alexander Castaneda della Colombia e il duo ecuadoriano Andres Chocho e David Hurtado, che sono arrivati ​​secondi e terzi nella gara dei 20 km, con il "Umara Racing Team" vinto in 9:15:34.
 
Il "Caciente rosso", composto da Soto, Isaac Palma del Messico, Wayne Snyman del Sudafrica, l'ucraino Ivan Losev e Subra Maniam di Singapore, è arrivato secondo, seguito dalla squadra cinese "A", guidata dal campione olimpico del 2012 Chen Ding.
 
De Sena si è scrollata di dosso un deficit di 1:28 dopo la gara del primo giorno vinta da Liu Hong e si è migliorata per battere la medaglia d'argento di Doha della 50km la cinese Li Maocuo per conquistare la vittoria individuale. 
 

 

Il punteggio vincente della brasiliana è stato 3:19:00 (1:31:52, 54:43, 52:25), 13 secondi avanti rispetto a Li Maocuo che è arrivata terza a Suzhou lo scorso anno, mentre la campionessa mondiale U20 della Cina Ma Zhenxia è arrivata terza in  3:20:40
 
Appena tre settimane dopo aver vinto il suo titolo mondiale di 20 km di marcia a Doha, Liu Hong ha mantenuto il suo slancio mentre la 32enne ha segnato 1:29:53 per vincere la competizione del primo giorno di 20 km.
 
Li Maocuo è arrivata seconda su quel palco in 1:30:24, seguito da Ma Zhexia in 1:31:25 e De Sena in 1:31:52.
 
Liu non è partito nelle successive due gare di 12 km in quanto la campionessa olimpica si è concentrata solo sulla classifica IAAF Race Walking Challenge.  
Nel frattempo, De Sena ha segnato due vittorie di 12 km di fila per guadagnare il titolo individuale.
 
La medaglia d'argento mondiale Qieyang Shenjie, che ha guidato la classifica Race Walking Challenge davanti a Suzhou, non ha partecipato all'ultimo minuto per un ricovero ospedaliero conseguente ad un problema oculistico.
 
Sebbene Li Maocuo abbia concesso il titolo individuale a De Sena, ha ottenuto il sopravvento sulla brasiliana nella competizione a squadre.  La squadra cinese composta da Li, Ma, la campione in carica Wang Yingliu, medaglia d'argento mondiale 2015 Lu Xiuzhi e Qiji Zhuoma ha conquistato il titolo di squadra in 10:02:05.
 
 "The Dreamers", che comprende De Sena, Inna Kashyna dell'Ucraina e l'ungherese Viktoria Madarasz, è stata staccata di quasi sei minuti per finire secondo in 10:07:58.  "Brave Warmis", che comprendeva tre atlete ecuadoriane e Stevens Robyn Sierra degli Stati Uniti, è arrivato terzo in 10:29:01.
 
 Vincent Wu per l'IAAF

 


Tutti i risultati della 3 giorni nella sezione Risultati o scaricabili direttamente da questo link: clicca qui


 

 



Condividi su facebook