01/01/2020   Tokyo (JPN): 68° meeting di inizio anno vittorie a Yusuke Suzuki e Kaori Kawazoe






Una splendida mattinata di sole a Tokyo, con un cielo terso e limpido, ha fatto da coreografia alla prima gara di marcia del 2020 che era anche valida per la 68° edizione del Campionati di Tokyo di marcia.

 

In sede di presentazione avevamo indicato come il favorito d’obbligo Tomohiro Noda, ma alla fine si è presentato anche alla partenza Yusuke Suzuki e gli oneri ed onori di leader della gara sono passati sulle spalle del Campione del Mondo della 50km di Doha 2019.

 

 

 

20km uomini

 

La platea della marcia giapponese si trova ad essere sempre più ampia e si presentano nomi nuovi.

Ci riferiamo a Motofumi Suwa (JPN) in particolare che ha saputo tener testa al Campione del Mondo e recordman mondiale della 20km per buona parte della gara e perdendo alla fine solamente per 48”. Per Motofumi Suwa la mattinata di Tokyo ha anche offerto, oltre agli auguri di buon 2020, anche un brillante personal best in 1:20:49 (il suo personal best precedente di 1:22:08 risaliva all’edizione dei Campionati del Giappone di Kobe del 17.2.2019).

Certo che Yusuke Suzuki (JPN) ha marciato con ritmi per lui da buon allenamento, ma comunque iniziare la stagione 2020 dopo la serata che immaginiamo di festa anche a Tokyo, e portare a termine la 20km in 1:20:01 è una performance che parecchi atleti europei firmerebbero immediatamente.

 

Dopo i primi due altri due atleti hanno terminato la gara sotto il muro di 1:22:00.

Terzo posto a Tomohiro Noda (JPN) in 1:21.24 

Quarto posto a Yutaro Murayama (JPN) in 1:21:58

 

Buona la prestazione del quinto arrivato, Hiroto Jusho (non ancora ventenne essendo nato il 11.1.2000) che dopo il salto di qualità fatto a Nomi il 17.3.2019 dove aveva terminato la gara in 1:22.55, aveva avuto nel corso della passata stagione delle prestazioni altalenanti. Questa mattina ha ottenuto un buon 1:22:37 sua seconda performance di sempre.

 

Il vincitore della passata edizione, Yuya Suganami (JPN) si è dovuto accontentare del 15° posto in 1:25:59.

 

Ecco la prima graduatoria mondiale della 20km del 2020:

 

 

  Mark Competitor DOB Nat Venue Date
1:20:01 Yusuke SUZUKI 02 JAN 1988 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:20:49 Motofumi SUWA 22 OCT 1999 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:21:24 Tomohiro NODA 24 JAN 1996 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:21:58 Yutaro MURAYAMA 29 SEP 1998 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:22:37 Hiroto JUSHO 11 JAN 2000 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:23:23 Subaru ISHIDA 04 JUN 1999 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:23:59 Daisuke MATSUNAGA 24 MAR 1995 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:25:02 Kohei TOYAMA 10 MAY 1998 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
1:25:05 Yuji OKAHATA 1997 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020
10  1:25:15 Hayato YANAGIHARA 2000 JPNJPN Tokyo (JPN) 01 JAN 2020

 

 

10km donne

 

Avevamo detto in sede di presentazione della gara che le due favorite erano Kaori Kawazoe (JPN) e Chiaki Asada (JPN). Così è stato per qualche chilometro quando Chiaki Asada ha abbandonato il gruppo di testa.

 

A guidare sono rimaste per un po’ in tre: Kaori Kawazoe (JPN), Nami Hayashi (JPN) e l’atleta di Hong Kong, Ching Siu Nga Jessica (HKG).

Ben presto però Kaori Kawazoe (JPN) allunga il passo a va a vincere in 45:05, non molto distante dal personal best di 44:45 ottenuto lo scorso 1.1.2019 sullo stesso percorso qui a Tokyo.

Secondo posto a Nami Hayashi (JPN) (nata il 11.8.1999) con il nuovo personal best di 45:58 (precedente di 47:36 ottenuto ottenuto lo scorso 1.1.2019 sullo stesso percorso qui a Tokyo).

Terzo posto alla sorprendente Ching Siu Nga Jessica (HKG) con il nuovo personal best di 45:53 (precedente di 46:55 ottenuto ottenuto lo scorso 1.1.2019 sullo stesso percorso qui a Tokyo).

 

Seguono: 

Quarta, Serena Sonoda (JPN) con il nuovo personal best di 46:37 (precedente di 47:31 ottenuto ottenuto il 15.4.2017 a Wajima, JPN)

Quinta, Chiaki Asada (JPN) in 46:44 (lo scorso anno qui ha Tokyo aveva fermato il cronometro in 46:12)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Condividi su facebook